Milano, 7 giu. (LaPresse) – “Conservo un buon ricordo di Epifani. C’è stato sempre un rapporto molto corretto e rispettoso, anche se in quegli anni rappresentava il sindacato più ostico e non necessariamente il più partecipativo in termini di problemi dell’impresa”. Lo ha detto a LaPresse Paolo Rebaudengo, storico capo delle relazioni industriali della Fiat. “Ho un ottimo ricordo di quel periodo. Anche lui cercava di esprimere al meglio il ruolo del sindacato confederale. Alcuni temi si affrontavano di più a livello dei sindacato dei metalmeccanici, ma lui è sempre riuscito ad esprimere la propria posizione con grande rigore e mantenendo un atteggiamento di grande rispetto nei confronti dell’industria e dei suoi interlocutori”.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata