Roma, 4 giu. (LaPresse) – Saranno 500 le assunzioni “per la realizzazione del sistema di coordinamento, gestione, attuazione, monitoraggio e controllo del PNRR”. E’ quanto si legge in una bozza ancora provvisoria del decreto per il reclutamento della Pa atteso in Cdm. Entro 30 giorni dall’entrata in vigore del testo il dipartimento della funzione pubblica della Presidenza del Consiglio dei ministri dovrà indire un concorso pubblico, per titoli e esame orale: il personale, non dirigenziale, verrà assumto a tempo determinato per un periodo anche superiore ai 36 mesi attualemente previsti ma non eccedente la durata di completamento del Pnrr e comunque non oltre il 31 dicembre 2026, “da inquadrare nell’Area III, posizione economica F1, nei profili professionali economico, giuridico, informatico, statistico-matematico, ingegneristico gestionale, delle quali 80 da assegnare al Ministero dell’economia e delle finanze – Dipartimento della ragioneria generale dello Stato, che ne cura la formazione, e da ripartire con decreto del Presidente del Consiglio dei ministri, adottato su proposta del Ministro dell’economia e delle finanze, tra le amministrazioni centrali titolari degli interventi del PNRR”.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata