Roma, 4 giu. (LaPresse) – Sul tema delle toghe in politica, secondo quanto si apprende, durante l’incontro tra la ministra della Giustizia, Marta Cartabia, e i capigruppo della maggioranza in commissione alla Camera sulla riforma del Csm, Massimo Luciani, che presiede i lavori della commissione ministeriale, ha spiegato “la commissione non ha per nulla indebolito il rigore del ddl Bonafede, ne ha rovesciato l’impostazione”. Inoltre, “ha dettato una disciplina molto più rigorosa per l’accesso alla politica da parte dei magistrati. Per chi ha ricoperto incarichi elettivi, il rientro può avvenire con limitazioni estremamente rigorose Solo incarichi collegiali. Abbiamo ritenuto doveroso riconoscere però la possibilità di un ritorno in magistratura, per rispetto della Costituzione”.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata