Roma, 3 giu. (LaPresse) – La somministrazione della seconda dose di vaccino in vacanza, quindi in una regione diversa dalla propria, deve essere un’eccezione. Lo dice la commissione Salute della COnferenza delle Regioni in un parere in vista della riunione di oggi alle 14.30.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata