Milano, 30 mag. (LaPresse) – “Il 10 giugno sono a Malpensa. Torno e spiego tutto ai carabinieri. Mia figlia è viva, l’ho sentita l’altroieri, è in Belgio”. Lo ha detto a ‘Il Resto del Carlino’ Shabbar Abbas, il padre di Saman, la diciottenne pachistana sparita nel nulla da quasi un mese a Novellara, in provincia di Reggio Emilia. Secondo gli inquirenti, la ragazza sarebbe stata uccisa e sepolta dai parenti (padre, zio e due cugini) nei campi dietro casa, perché aveva rifiutato un matrimonio combinato. Il padre è uno dei cinque indagati nell’inchiesta aperta con l’accusa di omicidio.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata