Verbania, 29 mag. (LaPresse) – Gabriele Tadini, caposervizio alla funivia del Mottarone sentito oggi davanti al gip di Verbania per l’udienza di convalida del fermo, ha definito la rottura della fune “incredibile”. “Non è un delinquente, non avrebbe mai fatto salire delle persone se avesse pensato a questa possibilità”, ha detto il suo legale, Marcello Perillo, uscendo dal carcere di Verbania.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata