Verbania, 29 mag. (LaPresse) – Secondo quanto riferito dall’avvocato Andrea Da Prato, legale di Enrico Perocchio, ci sarebbe un teste che nega che Gabriele Tadini abbia riferito a Perocchio di aver inserito i ‘forchettoni’ nel freno di emergenza della funivia al Mottarone. Perocchio è uno dei fermati per la strage, insieme a Tadini, sentito davanti al gip questa mattina, a Verbania, e al gestore Luigi Nerini.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata