Torino, 29 mag. (LaPresse) – “Ho pensato a mille cose in quegli ultimi duecento metri. A tutte le fatiche di tre settimane, al lavoro dei miei compagni, del team e anche il mio. Oggi ho realizzato un altro sogno, penso di essere l’uomo più felice al mondo in questo momento”. Lo ha detto Damiano Caruso, vincitore della 20/a tappa del Giro d’Italia. “Oggi abbiamo corso in maniera esemplare, per tutta la gara ho pensato a cosa avremmo potuto fare con tutta la squadra al completo – ha proseguito il corridore della Bahrain-Victorious ai microfoni Rai Sport – E’ stata una giornata in cui tutto è andato bene. Pello Bilbao è stato incredibile, il 70% della mia vittoria è merito suo. Io mi reputo un ottimo professionista e un ottimo corridore, non sono mai stato definito un campione perché non ho mai vinto da campione. Ho vinto qualche gara minore e ottenuto tantissimi piazzamenti, anche un centinaio. Oggi però ho avuto la mia giornata da campione”.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata