Roma, 28 mag. (LaPresse) – “La campagna vaccinale sta dando i suoi frutti. Si sta cominciando a vedere qualche effetto iniziale sulla trasmissione. Bisognerà cominciare a vaccinare strati di popolazione giovanile cosa che, una volta messi in sicurezza i fragili, si potrà fare. Io credo nel prossimo mese dove è prevista una maggiore disponibilità di dosi”. Lo dice Gianni Rezza, direttore generale della prevenzione del ministero della Salute in conferenza stampa. “Quando arriveremo a vaccinare la fascia di età 20-40 anni, quelli che hanno maggiori contatti, potremmo arrivare a una protezione indiretta anche dei non vaccinati e quindi a una sorta di immunità di comunità”.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata