Roma, 26 mag. (LaPresse) – Niente ricorso in Cassazione da parte della procura generale e l’assoluzione della sindaca di Roma Virginia Raggi, nel processo per falso, diventa definitiva. Nel procedimento, legato alla nomina di Renato Marra, fratello di Raffaele, a capo del Dipartimento turismo, la sindaca era stata assolta in primo e secondo grado.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata