Roma, 26 mag. (LaPresse) – “La sensazione è che si sia trovato un punto di intesa che conferma il progetto di nascita di Ita, poi è tutto da verificare. Mi pare di capire da Franco e Giorgetti che qualche elemento di preoccupazione c’è, ci sarà un percorso tecnico molto intenso. Non si prevedono tempi strettissimi per Ita. A noi non va bene la riduzione del perimetro, noi vogliamo un compagnia che si sostenga in un mercato contendibile”. Così a LaPresse il segretario generale UilTrasporti, Claudio Tarlazzi. “Vogliamo che manutenzione ed handling vadano a Ita, deve essere messa nelle migliori condizioni. E’ tutto da verificare, attendiamo un confronto con il governo per discutere di tutte queste questioni, compreso l’aspetto occupazionale”, ha aggiunto.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata