Roma, 26 mag. (LaPresse) – “Non lasciano presagire nulla di buono le affermazioni della portavoce della Vestager. Sarebbe necessario capire a cosa si allude affermando che è stata raggiunta ‘un’intesa comune sui parametri chiave per garantire la discontinuità economica tra Ita e Alitalia’ Il timore è che la discontinuità imposta dalla UE e accettata dal Governo Draghi, preveda un forte ridimensionamento, migliaia di licenziamenti e lo smembramento della Compagnia di Bandiera italiana”. Così a LaPresse Antonio Amoroso, segretario nazionale Cub Trasporti. “Se la verità, quando verrà a galla, dovesse confermare tale scempio sarà da ascrivere al Governo dei Migliori la responsabilità di azzerare la compagnia di bandiera italiana e lasciare il ricco mercato del trasporto aereo italiano in mano alla concorrenza”, ha aggiunto.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata