Milano, 25 mag. (LaPresse) – “Ieri il nostro fondatore, Oscar Camps ha pubblicato queste foto e oggi c’è l’indignazione dell’opinione pubblica, ma noi ci chiediamo per quanto ancora dovremo mostrare queste foto, per quanto ancora dovremo assistere alla morte di donne, bambini, uomini, per quanto prima che l’Europa torni ad occuparsi di diritti umani e della salvaguardia della vita?”. Così a LaPresse Veronica Alfonsi, portavoce della ong Open Arms Italia in merito alle foto shock di bambini e donne morti sulla spiaggia di Zuwara, in Libia, pubblicate su Twitter da Oscar Camps, tra i fondatori dell’organizzazione.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata