Milano, 25 mag. (LaPresse) – “Abbiamo assistito ad una ‘metamorfosi’ del blocco dei licenziamenti che da strumento di ‘sostegno’ economico-sociale si è trasformato in uno strumento asetticamente ‘penalizzante’ per gli imprenditori”. Lo ha detto a LaPresse il consulente del Lavoro Bruno Olivieri a proposito dell’ipotesi di prorogare il blocco dei licenziamenti fino a dicembre, come richiesto dai sindacati. “E’ una una considerazione di carattere oggettivo questa: le grandi e medie imprese senza cassa dal 30 giugno 2021, di fronte l’esigenza di ‘ristrutturarsi’ per ripartire, dovrebbero ricorrere ad esodi incentivati o alternativamente utilizzare gli ammortizzatori ordinari”, ha proseguito Olivieri. Per il consulente del lavoro “identica situazione per le tante piccole imprese che potrebbero trovarsi nella medesima situazione nella prima settimana di ottobre, al termine della cassa covid”.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata