Milano, 24 mag. (LaPresse) – “Milano è sede naturale di Eurovision: è la città in cui vi sono le etichette e le sedi italiane delle multinazionali discografiche più importanti. Abbiamo anche un’importante sede Rai che sappiamo essere un elemento imprescindibile per l’assegnazione, oltre a diversi luoghi che potrebbero essere molto adatti per la serata finale. Ho anche lanciato la suggestione di un utilizzo temporaneo ma innovativo del Palazzo delle Scintille. Detto questo, mi riservo di vedere quali saranno le condizioni del bando promosso dalla Rai: se saranno praticabili, valuteremo la candidatura di Milano”. Così a LaPresse l’assessore alla Cultura del Comune di Milano Filippo Del Corno sulla possibilità di ospitare la prossima edizione della manifestazione musicale. “È ancora presto ma, nel caso, lo faremo”, ha precisato.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata