Roma, 24 mag. (LaPresse) – È apparso in rete un videomessaggio del giornalista Roman Protasevich arrestato dalle autorità bielorusse che hanno obbligato il volo passeggeri Ryanair a un atterraggio di emergenza a Minsk. Protasevich nel video, citato dall’agenzia russa Interfax, ha detto di essere nella struttura di detenzione preventiva n.1 di Minsk e di non avere problemi di salute. “L’atteggiamento dei dipendenti nei miei confronti è il più corretto possibile e rispetta la legge “, dice Protasevich seduto a un tavolo in legno e con indosso una felpa nera, “Continuo a collaborare alle indagini” e a confessare di “aver organizzato rivolte di massa nella città di Minsk”. Nonostante nel video dica di stare bene il giornalista è apparso con dei segni sul viso.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata