Milano, 19 mag. (LaPresse) – In oltre quattro ore di interrogatorio “abbiamo chiarito la posizione” del pm di Milano Paolo Storari davanti ai magistrati di Brescia. Lo ha detto l’avvocato Paolo Della Sala lasciando il Tribunale di Brescia con il pm milanese indagato per rivelazione di segreto d’ufficio per aver consegnato ad aprile 2020 i verbali secretati dell’avvocato Piero Amara all’allora consigliere del Csm Piercamillo Davigo per “autotutelarsi” dalle presunte inerzie delle indagini della procura di Milano sulla loggia Ungheria. “Non posso in alcun modo rivelare il contenuto dell’interrogatorio”, ha aggiunto il legale.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata