Milano, 18 mag. (LaPresse) – Nel tentativo di frenare l’aumento dei prezzi, il governo argentino sospenderà le esportazioni di carne per almeno 30 giorni. E’ quanto riportano diversi media locali, tra cui Buenos Aires Times, citando le informazioni riportate da molteplici punti vendita. Fonti del ministero per lo sviluppo produttivo e dell’industria della lavorazione della carne hanno confermato la notizia ad almeno due punti vendita locali e un’agenzia di stampa, affermando che la misura rimarrà in vigore “fino a quando non sarà controllato il mercato interno”. Non tutti i tagli di carne potrebbero essere inclusi nella decisione. La notizia è trapelata ai membri del Consortium of Argentina Meat Exporters (ABC), una camera locale che sta lavorando con il governo per frenare gli aumenti dei prezzi sui tagli di carne, in vista di un annuncio formale.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata