Milano, 14 mag. (LaPresse) – A marzo le entrate tributarie contabilizzate nel bilancio dello Stato sono state pari a 30,1 miliardi, in aumento del 9,8 per cento (2,7 miliardi) rispetto allo stesso mese del 2020 (che era stato influenzato, tra l’altro, dagli slittamenti d’imposta disposti dal DL ‘cura Italia’). Lo riferisce la Banca d’Italia.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata