Milano, 12 mag. (LaPresse) – Il 2020 “è stato un anno eccezionale, che passerà alla storia per la drammaticità degli eventi che abbiamo vissuto e per le sfide senza precedenti che la nostra compagnia ha affrontato” e “la pandemia Covid-19 ha toccato la vita dell’intera umanità, con ricadute di vastissima portata sull’attività economica, sulla libertà di movimento delle persone e sul settore energetico. La domanda petrolifera globale ha registrato la massima contrazione ‘on record’, pari a circa -9%”. Così in una lettera agli azionisti i vertici di Eni, il ceo Claudio Descalzi e la presidente Lucia Calvosa, in una lettera agli azionisti in occasione dell’assemblea odierna. “Di fronte a discontinuità di mercato di tali proporzioni, abbiamo reagito con rapidità, dimostrando come Eni sappia trovare nei momenti difficili la forza, le risorse e la capacità di adattamento per superare le crisi”, aggiungono.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata