Milano, 11 mag. (LaPresse) – Uno scenario di aggregazione tra Unicredit e Mediobanca? “In finanza tutte le fantasie sono lecite e anche interessanti. Da un punto di vista industriale ritengo che sia una combinazione che serva poco ad entrambi”. Lo ha detto l’amministratore delegato di Mediobanca, Alberto Nagel, in conference call con i giornalisti delle agenzie di stampa. “Un’operazione come quella di combinazione tra una banca d’affari specializzata e un gruppo più orientato alla banca commerciale universale, a mio avviso, è un’operazione poco sensata dal punto di vista industriale. Darebbe poco in più sia all’uno che all’altro”, ha aggiunto Nagel.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata