Roma, 8 mag. (LaPresse) – “Solitamente il rientro di un vettore avviene in modalità controllata, ossia lo si manovra per essere sicuri che cada in aree disabitate. Per esempio, la stazione spaziale Russia MIR, pesante più di 100 tonnellate, fu fatta rientrare in modo controllato nel 2001. Secondo i calcoli di Jonathan McDowell del Center for Astrophysics di Harvard, è dal lontano 1990 che un razzo più pesante di 11 tonnellate rientra in atmosfera in maniera incontrollata”. Così a LaPresse Fabio Pacucci, astrofisico al Center for Astrophysics di Harvard, parlano del razzo cinese.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata