Porto (Portogallo), 7 mag. (LaPresse) – “Troppi paesi dell’UE hanno un mercato del lavoro a doppio binario, che avantaggia i “garantiti” – in genere i lavoratori più anziani e maschi – a spese dei “non garantiti”, come le donne e i giovani. Mentre i cosiddetti garantiti sono meglio retribuiti e godono di una maggiore sicurezza del lavoro, i non garantiti soffrono un vita lavorativa precaria. Questo sistema è profondamente ingiusto e costituisce un ostacolo alla nostra capacità di crescere e di innovare”.Così il premier Mario Draghi intervenendo al Social Summit di Porto.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata