Porto (Portogallo), 7 mag. (LaPresse) – “Da tempo l’UE ha fatto del suo modello sociale un punto di orgoglio. Il sogno europeo è di garantire che nessuno venga lasciato indietro. Ma, già prima della pandemia, le nostre società e i nostri mercati del lavoro erano frammentati. Disuguaglianze generazionali, disuguaglianze di genere e disuguaglianze regionali”. Così il premier Mario Draghi intervenendo al Social Summit di Porto.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata