Roma, 7 mag. (LaPresse) – Il procuratore capo di Milano Francesco Greco è parte offesa nel fascicolo per calunnia della procura di Roma che vede indagata Marcella Contrafatto, l’impiegata del Csm, ora sospesa, che ha lavorato nella segreteria di Piercamillo Davigo e alla quale sono riconducibili i verbali degli interrogatori di Piero Amara, veicolati ai giornali. Greco è stato ricevuto oggi a piazzale Clodio dal procuratore capo Michele Prestipino. Il nome di Greco comparirebbe nel messaggio allegato ai verbali mandati ai giornali.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata