Milano, 4 mag. (LaPresse) – “Non vengo qui né a giustificarmi né a farmi processare. Se siete convinti dopo questo Consiglio regionale che ci sia qualcosa di irregolare, andate in Procura, metteteci la faccia”. Così il presidente del Veneto Luca Zaia nel corso del suo intervento alla quinta commissione (Sanità) del Consiglio regionale per relazionare sulla situazione legata al Covid-19 chiesta dall’oppisizione. “Siamo a disposizione, ma vi chiedo di ascoltare i tecnici: non siate prevenuti. Noi – ha precisato – continueremo ad amministrare in questo momento non facile per i veneti”.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata