Milano, 3 mag. (LaPresse) – In Italia le iscrizioni in anagrafe dall’estero per trasferimento di residenza si sonoridotte del 34% rispetto al 2019 (da 333mila a 221mila), le cancellazioni del 21% (da 180mila a 142mila). È quanto emerge dal rapporto Istat indicatori demografici 2020 in cui l’Istituto sottlinea come “nel 2020 le migrazioni, la componente demografica più dinamica negli ultimi venti anni”, siano state limitate dalla pandemia. Anche per quanto riguarda la mobilità interna la riduzione è significativa, avendo avuto luogo il 12% in meno di trasferimenti di residenza tra Comuni.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata