Roma, 23 apr. (LaPresse) – “Caro Carlo, come ben sai, Goffredo da anni non si occupa più delle politiche romane e laziali. Inoltre – sottolinea Astorre – ricordo a Calenda che quando Bettini ha pensato a Roma, il Campidoglio ha avuto 14 anni di eccellente governo. Rinnovo, quindi, l’invito, all’ex compagno di partito, di pensare più al suo progetto per Roma. Vedremo poi cosa sceglieranno i cittadini, questo è il principio democratico a cui Calenda dovrà sottoporsi. Il Pd ha una storia di grandi amministratori, iscritti, militanti, che ogni giorno danno il loro contributo e lottano per una buona e giusta politica, questo è quello a cui pensa e per cui si batte il Partito Democratico. Caro Carlo, parla di più con il tuo territorio. Territorio che noi conosciamo e con cui dialoghiamo a prescindere dalle campagne elettorali”, conclude.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata