Milano, 22 apr. (LaPresse) – “È un tavolo di politica industriale e non di crisi. Abbiamo capacità, impresa e domanda per avere sviluppo e progresso del settore”. Così il ministro dello sviluppo economico Giancarlo Giorgetti al termine del primo tavolo Iveco convocato oggi al Mise che diventerà, dalla prossima volta, il tavolo permanente su Automotive. “Non siamo contrari agli investimenti stranieri – ha detto Giorgetti riferendosi a Iveco e al mancato perfezionamento della vendita ai cinesi Faw Jiefang – ma a quelli predatori stranieri. Questo governo vigilerà sulla qualità degli investimenti perché non vuole assistere inerme al pericolo della desertificazione industriale dell’Italia”.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata