Milano, 21 apr. (LaPresse) – Il presidente russo Vladimir Putin ha definito “un tentativo di colpo di stato” quello che sta accadendo in Bielorussia e ha rimproverato l’Occidente di immobilismo. “L’Occidente non ha reagito in alcun modo al tentativo di assassinare (il leader autoritario ndr.) Lukashenko”, ha detto Putin nel suo discorso all’Assemblea federale sullo stato della nazione, secondo quanto riporta l’agenzia russa Ria Novosti.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata