Milano, 19 apr. (LaPresse) – “Negli ultimi mesi la preoccupazione sull’incremento dei prezzi delle materie prime – che continua a essere molto alta – si è associata a quella legata alla carenza vera e propria di materiali. E’ una grande novità che non ha precedenti nella storia”. Così Gianclaudio Torlizzi, direttore generale della società di consulenza finanziaria T-Commodity, interpellato da LaPresse a proposito dei forti incrementi dei prezzi delle materie prime legati alla pandemia. “Settori strategici come metalli, acciai e plastiche sono in questo momento in forte criticità, tanto è vero che i grandi produttori di plastiche e acciai soprattutto, stanno continuamente spostando in avanti le consegne”, ribadisce Torlizzi.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata