Milano, 18 apr. (LaPresse) – L’attacco al ministro Speranza nonostante la difesa di Draghi “è una contestazione politica. Da chi riveste il suo incarico mi aspetto scelte scientifiche, tecniche, oggettive. Non valutazioni politiche”. Così il leader della Lega Matteo Salvini in un’intervista al Corriere della Sera. Quanto alla mozione di sfiducia presentata da Giorgia Meloni, “io sto dentro il governo e cerco di incidere, altri preferiscono stare fuori a protestare e manifestare”, aggiunge Salvini, che alla domanda se non la voterà risponde: “Le mozioni di sfiducia rafforzano chi le subisce. Invito le altre forze di centrodestra a chiedere, d’intesa con Renzi, la commissione d’inchiesta sulla pandemia che ci aiuterà a far luce sulle responsabilità, comprese quelle di Speranza. Su questa i numeri ci sono”.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata