Milano, 15 apr. (LaPresse) – Proseguono gli accertamenti da parte dei carabinieri del Nas di Perugia, finalizzati a contrastare l’accesso abusivo alla somministrazione di vaccino anti Covid-19 a soggetti non aventi diritto. In particolare, i militari del nucleo umbro, nell’ambito di due specifiche attività di indagine coordinate rispettivamente dalle procure di Perugia e di Terni, hanno denunciato in stato di libertà 4 persone che avevano dato false indicazioni sulle proprie professioni al personale addetto presso i centri di somministrazione. I fatti si riferiscono alle vaccinazioni di domenica 21 marzo scorso negli hub vaccinali dei due capoluoghi di provincia, giorno in cui erano in programma le vaccinazioni di determinate categorie professionali aventi diritto, secondo il piano vaccinale regionale.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata