Roma, 26 mar. (LaPresse) – “Nell’anno della pandemia il settore ha accusato una perdita di 582 milioni di euro, una cifra considerevole che dice come l’effetto per la cultura sia stato devastante”. Lo dice Carlo Fontana, presidente di Agis (Associazione Generale Italiana dello Spettacolo) nel corso del convegno ‘Il digitale a sostegno della cultura’.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata