Roma, 24 mar. (LaPresse) – Il Dispositivo COVAX è lo strumento migliore per raggiungere questo obiettivo. Gli Stati aderenti includono Stati Uniti e Cina. L’Unione Europea vi partecipa in modo cospicuo: la Commissione Europea ha infatti impegnato 1 miliardo di euro. L’Italia è stata tra i primi Paesi a contribuirvi nel 2020, con 86 milioni di euro.Il grande merito di COVAX è garantire la distribuzione dei vaccini secondo le effettive necessità dei Paesi riceventi, e non in base all’interesse politico o economico o geopolitico dei donatori.Finora, ha già assicurato consegne di quasi 30 milioni di dosi di vaccini a 50 Paesi. Il nostro auspicio è rafforzare questo meccanismo e renderlo sempre più efficace”. Così il presidente del Consiglio Mario Draghi nelle sue comunicazioni al Senato in vista del Consiglio Europeo di giovedì e venerdì.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata