Web, social e generazione Z: così un 19enne fa i milioni
Tra incarichi e consulenze, il ragazzo prodigio guadagna cifre da capogiro

Ha 19 anni, è un luminare della generazione Z e guadagna milioni. Parliamo del newyorkese Patrick Finnegan, massimo conoscitore di web, social network e 'influencer'. Finnegan, come riporta il sito della CNN, si è affermato come una sorta di esperto della Gen Z, che comprende i giovani nati nel periodo fine anni '90-metà anni 2000. Ora svolge attività di consulenza per aziende di marketing come Havas Luxe ed è un partner del fondo di venture capital, Studio.VC.

Secondo il 19enne, la Gen Z diventerà una miniera d'oro, con un potere d'acquisto stimato in circa 44 miliardi di dollari. "I marchi che si sono concentrati esclusivamente sui Millennials stanno scoprendo solo ora quanto sia importante la Gen Z, e io posso contribuire a favorire questa transizione", ha detto Finnegan a CNNMoney.

Pure essendo ancora adesso molto giovane, il ragazzo ha iniziato a sviluppare atteggiamento imprenditoriale e fiuto per gli affari fin dalla tenerà età: a 12 anni è riuscito a raccogliere ben 10mila dollari per la campagna elettorale del presidente Obama ed è stato invitato all'inaugurazione. Mentre era ancora al liceo in Massachusetts, il ragazzo prodigio ha tirato su circa 80mila dollari con la creazione di siti web per vari clienti, per poi approdare alla Intel.

 

 

Dopo aver lanciato due start-up (poi fallite), Finnegan si è trasferito a Manhattan, dove ha rilanciato la sua carriera. Ora, a 19 anni, collabora con importanti aziende di marketing, investitori e gestori di fondi per aiutarli ad analizzare e comprendere i settori demografici più giovani.

Il suo stipendio? Il ragazzo non ha voluto rivelare l'ammontare preciso ma non deve essere affatto misero. In aggiunta Finnegan guadagna tra i 3mila i 7mila dollari al mese con ulteriori contratti di consulenza. In tutto, si parla di un reddito annuale a sei cifre. Non male per un 19enne, vero?

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata