Twitter si impegna a bloccare gli insulti dei troll
In occasione dei dieci anni del social network ci sarà una stretta sul controllo dei messaggi

Twitter promette di mettere fine agli attacchi dei cosiddetti troll, gli utenti che - nascondendosi dietro anonimato o identità fittizie - inondano il social network di messaggi indesiderati e provocatori, prendendo spesso di mira un personaggio conosciuto. Il reponsabile per l'Europa di Twitter, Bruce Daisley, ha spiegato al giornale britannico The Independent che, in occasione del decimo anno di vita del social network, l'impegno ad evitare gli attacchi dei troll si farà più intenso. Un gran numero di utenti Twitter, soprattutto tra gli attori e i politici, si è visti costretto a chiudere i loro account dopo essere diventati vittime di troll, che approfittano del vasto pubblico di Twitter, social network che conta 320 milioni di utenti. La parlamentare britannica Stella Creasy, ad esempio, è stata minacciata di stupro da una persona poi incarcerata. Sara Payne, madre di una giovane studentessa uccisa, ha invece abbandonato Twitter dopo aver ricevuto offese insostenibili.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata