San Valentino, è il momento per disfarsi dei regali dell'ex
eBay lancia la campagna #ExInVendita per liberarsi di tutti gli oggetti che parlano di una storia finita

l confine tra online e offline è sempre più liquido ed ogni aspetto della quotidianità viene influenzato, a partire dalle relazioni, anche quelle con gli ex partner. Basti pensare che 1,9 milioni di millennial italiani (28%) ritiene opportuno bloccare l'ex partner sui social. Una volta finita la relazione inoltre, il 40% pensa non sia possibile interagire con gli ex sui canali social: "occhio non vede cuore non duole" è un detto tradizionale, ma che si adatta perfettamente anche alle interazioni online. Lo rivela eBay nella sua ultima ricerca di mercato rivolta ai millennial italiani e dedicata all'amore ai tempi dei social. Se non ti fa più battere il cuore è ora di lasciarlo andare! Non solo metaforicamente con il blocco dei suoi profili, ma anche concretamente, separandosi dagli oggetti che parlano di lui/lei.

Sono oltre 2,5 milioni gli italiani tra i 18 e 34 anni concordi nel rivendere i regali dell'ex partner, interessati ad utilizzare un modo rapido e veloce per disfarsi di ciò che rappresenta ormai solo il passato. eBay, luogo virtuale dove comprare ciò che si ama e vendere ciò che non si vuole più, offre loro la risposta perfetta.

Il marketplace presenta la campagna #ExInVendita grazie alla quale dal 7 al 20 febbraio si potranno vendere gli oggetti e i regali che parlano di relazioni finite e comprare così qualcosa di nuovo per sé o per il proprio nuovo amore. Fino a 10 inserzioni a zero tariffa iniziale con un massimo di 1 euro di commissione finale per vendere ciò che non si ama più e, con il ricavato, acquistare il regalo perfetto, scegliendo tra gli oltre 100 milioni di prodotti nuovi su eBay.it. I social scandiscono il tempo e le routine di molti. Dato interessante che emerge dalla ricerca è che quasi un millenial su tre ha conosciuto un partner grazie ai social.

E per chi pecca di gelosia, non possono fare altro che accrescere l'ansia e l'insicurezza. Addirittura 1 milliennial italiano su 2 controlla (3 milioni) il profilo del compagno almeno una volta al giorno, mentre c'è chi torna sui profili del partner dalle 5 alle 10 volte al giorno (4%). Un'ulteriore nota di costume emerge dal 3% che dichiara di controllare la vita online del compagno o compagna persino ogni ora.
 

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata