Primi guai per il Samsung pieghevole: "Schermo rotto dopo pochi giorni"
Primi guai per il Samsung pieghevole: "Schermo rotto dopo pochi giorni"

È successo ad alcuni esperti che dovevano recensire il Galaxy Fold, asso nella manica del colosso sudcoreano, sul mercato a quasi 2mial dollari

Brutte notizie per il nuovo asso nella manica di Samsung, ovvero lo smartphone pieghevole Galaxy Fold. Diversi esperti che lo hanno provato hanno riportato che lo smartphone, che costa ben 1.980 dollari, si è rotto dopo essere stato utilizzato per appena uno o due giorni.

In particolare, una divisione della Cnbc preposta a fare una review dello smartphone pieghevole ha reso noto che il Galaxy Fold è diventato completamente inutilizzabile dopo due giorni. Anche Mark Gurman di Bloomberg ha scritto su Twitter che la nuova scommessa del gigante sudcoreano si è rotta in appena due giorni, sottolineando comunque che il guasto è avvenuto dopo la rimozione del film protettivo dello schermo.

Samsung ha diramato un comunicato con cui ha reso noto di aver messo a disposizione di alcuni media campioni del suo Galaxy Fold, perché lo recensissero e che, a questo punto, "avvieremo una attenta ispezione di questi campioni per determinare la causa" del guasto. Il colosso ha precisato tuttavia che "il display principale del Galaxy Fold presenta uno strato protettivo, che fa parte della struttura dello schermo, concepito per proteggere lo schermo da graffi non intenzionali. Rimuovere questo strato protettivo o aggiungere adesivi al display principale potrebbe provocare danni. Ci assicureremo che questa informazione verrà fornita in modo chiaro ai nostri clienti".

C'è da dire, tuttavia, che la divisione preposta alle recensioni di Cnbc non ha rimosso lo strato protettivo, e nonostante ciò ha riportato che lo schermo non funzionava comunque in modo appropriato.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata