Oggi è il Towel Day, tutti in giro con l'asciugamano
Si celebrano il talento narrativo di Douglas Adams e la sua "Guida Galattica per gli autostoppisti"

Oggi tutti in giro, ma non dimenticate l'asciugamano. Cade oggi, infatti, come ogni 25 maggio il Towel Day, il giorno dell'Asciugamano: la ricorrenza durante la quale milioni di persone celebrano il talento narrativo di Douglas Adams,il geniale scrittore autore di una delle saghe e dei libri più amati di sempre, la "Guida Galattica per gli autostoppisti", nato come radiodramma e poi diventato oggetto di culto per appassionati di fantascienza . Ma come farlo con un asciugamano, e soprattutto perché? Bisogna portare in giro, per tutta la giornata, il towel come un feticcio indispensabile, perché l'acclamato autore lo definiva «l’oggetto più utile che un autostoppista galattico possa avere» proprio nella sua celebre produzione.

Tradizione da rispettare anche quest'anno, rileggendo, magari, i passaggi del testo dello stesso Adams e sfogliando, su Twitter, l'hashtag #towelday per trovare i più bizzarri devoti di Adams e dei suoi ormai storici passi: 

La Guida Galattica per gli Autostoppisti dice alcune cose sull'argomento asciugamano. L'asciugamano, dice, è forse l'oggetto più utile che un autostoppista galattico possa avere. In parte perché è una cosa pratica: ve lo potete avvolgere intorno perché vi tenga caldo quando vi apprestate ad attraversare i freddi satelliti di Jaglan Beta; potete sdraiarvici sopra quando vi trovate sulle spiagge dalla brillante sabbia di marmo di Santraginus V a inalare gli inebrianti vapori del suo mare; ci potete dormire sotto sul mondo deserto di Kakrafoon, con le sue stelle che splendono rossastre; potete usarlo come vela di una mini–zattera allorché vi accingete a seguire il lento corso del pigro fiume Falena; potete bagnarlo per usarlo in un combattimento corpo a corpo; potete avvolgervelo intorno alla testa per allontanare vapori nocivi o per evitare lo sguardo della Vorace Bestia Bugblatta di Traal (un animale abominevolmente stupido, che pensa che se voi non lo vedete nemmeno lui possa vedere voi: è matto da legare, ma molto, molto vorace); infine potete usare il vostro asciugamano per fare segnalazioni in caso di emergenza e, se è ancora abbastanza pulito, per asciugarvi, naturalmente.

Quest'anno siamo arrivati alla quindicesima edizione, la prima nel 2001 a due settimane dalla morte dello scrittore, scomparso a soli 49 anni. Da allora si è allargata e diffusa in tutto il mondo con una serie di eventi sempre più vasta. 

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata