Facebook, stop a vendita di armi tra privati sui siti del social
Stop alla vendita anche sul sito di microblogging foto Instagram

Facebook vieta la vendita privata di armi sul proprio social network e su Instagram. Lo annuncia Facebook in una nota, sottolineando che il divieto riguarda la vendita fra singoli individui ma non quella da rivenditori autorizzati. "Negli ultimi due anni, sempre più persone hanno usato Facebook per scoprire, comprare e vendere nuovi prodotti privatamente - ha spiegato Monika Bickert, responsabile della politica prodotti di Facebook - Stiamo ancora sviluppando, testando e lanciando nuovi prodotti per rendere questa esperienza ancora migliore e aggiorniamo le nostre politiche di regolamentazione per riflettere questa evoluzione".  Gli utenti, quindi, non potranno utilizzare i social network per pubblicità o per contattare potenziali acquirenti di armi da fuoco. Il divieto interesserà solo le transazioni tra privati e non le aziende autorizzate alla vendita, che potranno continuare la promozione dei loro prodotti sia su Facebook sia su Instagram.

Facebook aveva già vietato la vendita sulle sue piattaforme di marijuana, prodotti farmaceutici e droghe illegali. Ora anche le armi. Negli ultimi mesi Facebook era stata oggetto di forte pressione da parte dell'amministrazione Obama per fermare il flusso di messaggi a favore della vendita di armi. 

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata