Facebook, l'ultimo attacco hacker colpì 29 milioni di account. Salvi WhatsApp, Messanger e Instagram

Il numero è quindi ben inferiore a quello temuto inizialmente che si aggirava intorno ai 50 milioni di profili

La falla rivelata lo scorso 28 settembre ha colpito meno utenti di quanti Facebook aveva inizialmente temuto: non sarebbero 50 milioni i profili interesati dal cyberattacco, ma circa 29 milioni.

"Adesso sappiamo che le persone colpite sono meno di quanto originariamente pensassimo", ha detto il vice presidente del product management di Facebook, Guy Rosen. Facebook ha precisato che 15 milioni di utenti hanno visto compromessi il loro nome e i loro contatti personali sul social network, mentre per altri 14 milioni di utenti sono interessati anche altri dettagli supplementari.  "Stiamo collaborando con l'Fbi, che sta investigando attivamente e ci ha chiesto di non esprimerci su chi potrebbe essere dietro questo attacco".

L'attacco hacker che ha messo a rischio 29 milioni di account di utenti Facebook on ha colpito Messenger, Messenger Kids, Instagram, WhatsApp, Oculus, Workplace, Pages né altre app di parti terze. "Continueremo a collaborare con l'Fbi, la Federal Trade Commission statunitense, la Irish Data Protection Commission e altre autorità", ha assicurato Facebook in una nota. 


 

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata