Cina, l'intelligenza artificiale di Google sfida campione di 'go'
AlphaGo ha già battuto Ke Jie nella prima partita dello scontro

Potrebbe essere vista come la riedizione dello storico scontro tra Deep Blue, sviluppato però da Ibm, e il maestro Garry Kasparov. Ma questa volta il retrogusto è decisamente più orientale. AlphaGo, programma di intelligenza artificiale messo a punto da Google, ha vinto la prima partita dello scontro al meglio dei tre match che lo vede opposto al cinese Ke Jie, considerato il miglior giocatore al mondo di 'go', popolarissimo e antichissimo (si parla di 2.500 anni) gioco da tavolo strategico che vede i due sfidanti muovere delle pietre bianche e nere su una scacchiera cercando di prendere il controllo di un'area quanto più estesa possibile del campo.

Il confronto si è aperto nella citta di Wuzhen e ha visto AlphaGo presentarsi forte del successo già ottenuto lo scorso anno contro un giocatore professionista sudcoreano. La prossima partita è fissata per giovedì: se Ke Jie riuscirà a portarsi in parità, la 'bella' verrà giocata domenica. Per i ricercatori che si occupano di intelligenza artificiale, il 'go' è un gioco particolarmente interessante, visto che offre un maggior numero di combinazioni possibili rispetto, ad esempio, agli scacchi occidentali. Ad aggiungere ulteriori sfumature di significato alla sfida in corso, poi, contribuisce in questo caso il fatto che i servizi della stessa Google - e della casa madre Alphabet - siano in larga parte banditi dal territorio cinese.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata