Zidane si presenta al Real Madrid: Sfida difficile ma voglio vincere titoli
Un bagno di folla ha accolto questa mattina Zizou in occasione della sua prima seduta d'allenamento

"Per me è un nuovo ruolo, è una sfida di certo difficile ma che mi inebria. La mia intenzione è fare tutto il possibile per vincere dei titoli, che sicuramente è una cosa importante". Il tecnico del Real Madrid Zinedine Zidane si è presentato così nella sua prima conferenza stampa da allenatore del Real Madrid. La filosofia di calcio di 'Zizou' prevede un gioco "con rapidi capovolgimenti di fronte" e il "possesso palla". "Bisogna avere il piacere di stare in campo, voglio trasmettere questo - ha proseguito il tecnico francese - Dobbiamo proseguire pensando che il lavoro fatto da Benitez sia stato molto buono, gli auguro ogni fortuna per quello che farà da ora in avanti. Voglio un calcio offensivo ma equilibrato, niente di più. Lavoreremo il meglio possibile in campo, il messaggio è questo".

 
A chi gli chiede se con l'addio di Benitez possano tornare protagonisti due giocatori come Isco e James Rodriguez, finiti un po' ai margini, Zidane replica che "tutta la squadra sarà importante, sono due giocatori eccezionali, vedremo come potremmo fare per renderli tali". L'ex giocatore della Juventus ha avuto modo di 'studiare' da due tecnici di spessore come Mourinho e Ancelotti. "Ho conosciuto loro, ma ho avuto anche tanti altri allenatori da giocatore. Ho sempre preso qualcosa da ognuno di loro - ha ammesso 'Zizou' - Adesso quello che devo fare è essere l'allenatore che voglio essere. Devo fare quello che è adatto per la mia squadra, non quello che facevano gli altri allenatori", ha concluso.

 

PRIMO ALLENAMENTO. Un bagno di folla ha accolto questa mattina Zidane in occasione della sua prima seduta d'allenamento alla guida del Real . Come riporta infatti la stampa spagnola circa 5000 tifosi si sono presentati presso lo stadio 'Alfredo Di Stefano' (dove si allenano le merengues) per dare il benvenuto al nuovo allenatore della 'Casablanca', che ha preso il posto di Rafa Benitez, esonerato ieri e mai entrato nel cuore del tifo madridista.

 

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata