Zeman punge Agnelli: Avuto 20 anni per fare riforme. Totti convocato

Roma, 27 ott. (LaPresse) - "Dobbiamo cambiare il calcio italiano come dice Agnelli? È vero, ma negli ultimi vent'anni ancora non l'ha fatto nessuno", così il tecnico della Roma, Zdenek Zeman, ha commentato la parole del presidente della Juventus, Andrea Agnelli, pronunciate ieri all'assemblea degli azionisti. "Se le sue dichiarazioni possono condizionare l'andamento della Juventus? Non so come rispondere sulle questioni delle altre squadre", ha aggiunto il boemo.

Zeman si è poi concentrato sulla sfida contro l'Udinese: "Per me è un ottima squadra. Hanno cambiato tanto, ma anche due anni fa hanno subito cinque sconfitte di fila all'esordio e poi si sono qualificati per la Champions - ha spiegato - Non credo che in questo momento siano in difficoltà. Se la giocano sempre e sono riusciti a dare filo da torcere al Napoli".

Infine una battuta sui convocati, in primis Totti, Destro ed il brasiliano Dodò: "Totti e Destro? Sono tutti e due convocati, quindi sono entrambi a disposizione", ha proseguito. "Dodo? Ha fatto tutta la settimana con noi, fatta eccezione per un piccolo stop a causa di un raffreddore. È utilizzabile, ma dobbiamo capire se per novanta minuti o parzialmente".

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata