Zeman: Potevamo fare meglio, Totti? Non al massimo ma ci sarà

Roma, 5 gen. (LaPresse) - "Totti ed Osvaldo? Non sono al massimo come chiunque ha passato l'influenza". Così il tecnico della Roma, Zdenek Zeman, ha parlato delle condizioni di salute dei suoi due attaccanti alla vigilia della trasferta di Napoli. Sulla mancata presenza in America di Osvaldo l'allenatore boemo ha spiegato che: "E' successa tanta roba ma chiunque è stato malato. Ora è tornato a disposizione ed ha recuperato anche abbastanza velocemente. E' normale comunque che preferivo se fosse stato con noi".

Sul Napoli il boemo ha spiegato che: "E' una squadra importante che ha fatto molto bene anche in Champions. Ora stanno facendo qualche cambio anche sul mercato e bisogna vedere se li migliorerà o danneggerà". "Insigne? E' un mio pupillo e sono contento che si sia affermato in una piazza come Napoli".

Riguardo alla prima parte di stagione Zeman si è detto non pienamente soddisfatto: "Credo che in questo girone di andata la Roma potesse fare di più. Speriamo di dimostrarlo nella seconda parte del campionato". Sul mercato il boemo ha invece spiegato di voler trattenere tutti i suoi giocatori.

Infine una battuta sui cori razzisti contro Boateng: "Sono una cosa spiacevole. Bisogna cercare di eliminarli ma bisogna anche capire come. Negli stadi succedono cose che altrove non capitano. E' una questione di educazione e non di razzismo - ha concluso - La sua reazione? E' difficile valutare ma sicuramente se lo fa un altro viene espulso. Ci sono partite con cori ed offese anche fra soli bianchi ma si continua a giocare".

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata