Zeman: Non mi dimetto, Baldini: No decisioni a caldo

Roma, 1 feb. (LaPresse) - "Se dopo questa sconfitta ho pensato alle dimissioni? No, non mi è venuto il pensiero per una partita. Dico che bisogna lavorare tanto e mettere le idee a posto per giocare il calcio che proviamo a giocare da 7 mesi". Così un combattivo Zdenek Zeman ai microfoni di Sky Sport dopo il pesante tracollo interno contro il Cagliari. "Oggi c'era tanta voglia ma poco cervello e troppa confusione. La squadra non ha giocato come gioca normalmente e quindi il Cagliari ha grande merito della vittoria - ha amesso - Possiamo dire qualcosa sui due falli da rigore ma non avrebbe cambiato il risultato. Non siamo riusciti a proporre il nostro gioco". "Se temo l'esonero? Non spetta a me decidere, mi dispiacerebbe ma decide la società", ha concluso.

Sulla preoccupante situazione dei giallorossi è intervenuto anche il direttore generale Franco Baldini: "E' difficile parlare dopo una gara del genere, non è questo il momento per prendere le decisioni. Domani mi confronterò a caldo anche con la proprietà faremo una riflessione globale. Abbiamo un problema di gestione che deve essere analizzato", ha spiegato. "La contestazione? E' giusta - ha aggiunto - evidentemente non possiamo essere felici della gara di stasera e poi fino al 3-1 il pubblico ci ha incitato quindi tanto di cappello".

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata