Zeman alla vigilia del derby: Tifosi Roma più caldi dei laziali

Roma, 10 nov. (LaPresse) - "Differenze fra Lazio e Roma? Sono stato bene in entrambi i posti. La Roma ha la tifoseria più calda e appassionata. C'erano 40mila persone alla prima amichevole mentre a quella della Lazio credo 500... Quindi c'è differenza". Così, sempre pungente, il tecnico della Roma, Zdenek Zeman, questa mattina in conferenza stampa alla vigilia della partita con i biancocelesti. "Quale derby ricordo di più? Credo si ricordi sempre il primo, allenavo la Lazio e abbiamo perso 3-0", ha aggiunto l'allenatore boemo che poi si è concentrato sulla partita e sulla stagione. "Cosa è mancato fino a ora alla Roma? Continuità e concentrazione per 90 minuti. Mi auguro - ha proseguito - che i ragazzi abbiano imparato dalla gara contro il Palermo dove abbiamo giocato un calcio propositivo per 90 minuti contro un'avversaria che veniva da 5 risultati utili consecutivi".

Quindi un occhio all'organico disponibile. "Stekelenburg non è riuscito a recuperare, ma Goichoechea mi dà fiducia. Nelle ultime due partite ha fatto bene e spero che continui", ha dichiarato Zeman, proseguendo: "De Rossi e Tachtsidis? In settimana ho provato tutte le soluzioni". Stesso discorso per la difesa dove Burdisso è in vantaggio su Castan: "Per me le gerarchie cambiano di settimana in settimana e Burdisso, Castan, Marquinhos e Romagnoli sono tutti importanti". Per quanto riguarda l'attacco, il tecnico ha sottolineato che "Totti e Osvaldo sono a disposizione, se pienamente o con qualche problemino lo valuteremo domani".

"La vigilia del derby - ha poi commentato - è stata normale. Si è cercato di fare il possibile per affrontare l'avversario nel modo migliore. I giocatori? Penso che quelli che già hanno vissuto il derby sono abituati, gli altri se ne accorgeranno domani al campo". Infine una battuta su Mattia Destro e la sua squalifica: "Ha sbagliato - ha concluso - ma in passato lo hanno fatto anche altri più esperti di lui. L'uomo derby? Tutti quelli che scenderanno in campo. Difficile lo possa decidere chi starà in panchina".

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata