Vuelta, tappa a Valverde, crolla Vincenzo Nibali
Il polacco Michal Kwiatkowski conquista la maglia rossa di leader della classifica. Aru con i migliori. Bene Fabio Felline

Trionfa Alejandro Valverde e crolla Vincenzo Nibali nella seconda tappa della Vuelta Espana. Lo spagnolo ha vinto la Marbella-Caminito del Ray di 163,9 chilometri con un complicato arrivo in salita. Nibali (alla prima gara dopo la frattura della vertebra al Tour de France) ha accusato un ritardo di poco superiore ai 4 minuti e, adesso, è 82esimo in classifica generale a '44". Peggio di lui ha fatto l'australiano Richie Porte finito a oltre sei minuti.

Lo spagnolo della Movistar si è imposto in volata sul polacco Michal Kwiatkowski dopo una durissima battaglia sulla salita finale, che comunque indossa la maglia rossa di leader della classifica generale sfilandola a Rohan Dennis, trionfatore del cronoprologo di Malaga in cui Kwaitkowski aveva conquistato il secondo posto. Sul podio di giornata anche il il belga Laurens De Plus (Quick-Step Floors). Domani è in programma la terza tappa, la Mijas-Alhaurin de la Torre di 182,5 chilometri. 

Sulla salita finale ha tenuto bene Fabio Aru (19esimo in classifica generale). Ancora meglio ha fatto Fabio Felline che ora è sesto a 30 secondi da Kwiatkowski. Bene anche Formolo e Conte, entrambi con i migliori. Domani è in programma la terza tappa, la Mijas-Alhaurin de la Torre di 182,5 chilometri. 

 

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata