Vuelta, Hesjedal vince 14/a tappa. Froome attacca, ma Contador conserva maglia rossa

La Camperona-Valle de Sabero (Spagna), 6 set. (LaPresse) - Ryder Hesjedal ha vinto la 14/a tappa della Vuelta di Spagna, da Santander a La Camperona-Valle de Sabero di 200.8 km. Il canadese della Garmin Sharp ha preceduto sul traguardo con uno scatto nei metri finali della salita il compagno di fuga Oliver Zaugg della Tinkoff-Saxo. Alberto Contador della Saxo Tinkoff conserva la maglia rossa di leader della corsa.

La tappa odierna con due gran premi della montagna di prima categoria e uno di seconda e arrivo a La Camperona è la prima di due tapponi di montagna che potrebbero dare un volto forse decisivo alla classifica generale. Domani è in programma infatti la quindicesima frazione, la Oviedo-Lagos de Covadonga di 152.2 km sempre con arrivo in salita. Hesjedal è stato protagonista di una fuga da lontano risolta poi da uno scatto nel finale che lo ha portato a tagliare il traguardo con 10" di vantaggio su Zaugg e 30" sullo spagnolo Imanol Erviti della Movistar. Alle spalle dei fuggitivi si è però scatenata la bagarre tra gli uomini di classifica, che sulle rampe verso La Camperona hanno dato spettacolo.

Dopo un'iniziale difficoltà, il protagonista è stato Chris Froome che con uno scatto poderoso è riuscito a rosicchiare sei secondi in classifica a Contador. Lo spagnolo ha perso secondi anche da Purito Rodriguez. Ottima la prova ancora di Fabio Aru, il giovane sardo della Astana è arrivato alle costole della maglia rossa guadagnando una posizione nella classifica generale. Hanno perso terreno Alejandro Valverde, che ha accusato una ventina di secondi di distacco da Contador e soprattutto il colombiano Rigoberto Uran della Omega Pharma che ha perso quasi un minuto dal leader della corsa, cedendo il terzo posto. Nella classifica generale, infatti, Contador precede ora di 42" Valverde e di 1'13" Chris Froome. Aru è sesto a 2'15" da Contador.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata